Via del Palmento, 5 84022 Campagna (SA)
lun-ven 8-13 / 14.30-18
0828 48706

BOVINI

LINEA BOVINI DA CARNE E VACCHE DA LATTE

La composizione chimica della carne può variare in funzione delle diverse caratteristiche di alimentazione e allevamento, di macellazione e sezionamento, di conservazione e distribuzione, nonché di altri elementi che possono essere considerati propri del singolo animale. La carne bovina in quanto prodotto destinato all'alimentazione va intesa come quella parte del corpo dell'animale che è composta dai muscoli dal grasso e dal tessuto connettivo, diviene commestibile dopo la macellazione dell'animale e le conseguenti modificazioni chimico fisiche dovute alla frollatura.

Spesso si pensa allo svezzamento semplicemente come un periodo di aumento di massa, senza tener conto che invece è proprio in questo periodo che si prepara l'animale ad affrontare una buona carriera produttiva e dimenticando che gli errori commessi difficilmente riusciranno ad essere "recuperati" nell'animale adulto. La fase di svezzamento risente moltissimo delle condizioni ambientali, basti pensare che la mortalità dei vitelli è del 5% entro i primi giorni di vita (diarree e sindromi respiratorie), mentre scende quasi a zero tra i 15 e100 giorni (adattamento all'ambiente). In questo senso, sia per la salute immediata che per la conseguente buona riuscita del vitello, è fondamentale l'igiene al momento del parto e l'assunzione del colostro entro le prime ore della nascita. Fondamentale poi diventa la fase dello svezzamento, con mangimi ricchi di energia, proteine di alto valore biologico, vitamine ed oligoelementi per favorire un armonico sviluppo dell'apparato digerente e scheletrico. Si avviano poi i vitelli al graduale passaggio dall'alimentazione mista (latte ricostituito, fieno e miscela) alla totale nutrizione foraggio/mangime. I mangimi saranno poi personalizzati a seconda dello "scopo" alimentare dell'animale. Nelle aziende a conduzione familiare vengono allevati giovani vitelli per la produzione di vitelloni pesanti, sottoposti ad una alimentazione a base di foraggi integrati con concentrati. Vengono macellati, in rapporto alla razza, al sistema di allevamento al peso vivo di 500-600 kg.

Molto importante risulta anche il razionamento nel ciclo vitale della vacca da latte per ottenere come prodotto finale latte e derivati di alta qualità.

La potenzialità produttiva della vacca da latte, vale a dire il limite massimo di latte che l'animale può produrre, è definita dal suo patrimonio genetico e le produzioni teoriche si ottengono solo se l'animale è messo nelle condizioni ottimali per esprimere le proprie attitudini. Un corretto razionamento si basa sulla conoscenza contemporanea dei fabbisogni della vacca e degli apporti nutritivi degli alimenti. La quantificazione delle richieste alimentari della vacca viene effettuata distinguendo il fabbisogno relativo a diversi momenti fisiologici: mantenimento, produzione di latte, gestazione ed accrescimento. Le variazioni del tenore lipidico del latte sono fortemente correlate al tipo di alimentazione, come del resto tutti gli altri parametri che incidono fortemente sulla composizione del latte e relativa caseificazione. Da ciò si deduce quanto importante sia la scelta di mangimi, dei foraggi ed il giusto razionamento.

La nostra linea di mangimi complementari per bovini copre l'intero ciclo vitale

BV5001 SVEZZAMENTO

BV5001 SVEZZAMENTO

Mangime complementare per svezzamento

Disponibile in sacchi da 25 Kg. Si somministra ai vitelli ponendo a disposizione 50/100g capo/giorno. Asportare ogni giorno eventuali residui. Innalzare gradualmente la quantità solo quando il vitello avrà cominciato ad appetire il mangime. La quantità è di 1% sul peso vivo. Sempre a disposizione acqua da bere e fieno di buona qualità.

BOV2 ACCRESCIMENTO

BOV2 ACCRESCIMENTO

Mangime complementare da ingrasso-accrescimento

Disponibile in sacchi da 25 Kg. Si somministra ai vitelli destinati all'ingrasso in ragione del 0,8-1% sul peso vivo, dall'inizio della ruminazione a 60-90 giorni prima della macellazione. Fieno ed acqua da bere sempre a disposizione.

BOV3 FINISSAGGIO

BOV3 FINISSAGGIO

Mangime complementare da ingrasso-finissaggio

Disponibile in sacchi da 25 Kg. Si somministra ai vitelloni in ragione dell'1,2-1,5% sul peso vivo da 60-90 giorni prima della macellazione. Fieno ed acqua da bere a disposizione.

VLP17 VACCHE AL PASCOLO

VLP17 VACCHE AL PASCOLO

Mangime complementare per vacche al pascolo

Disponibile in sacchi da 25 Kg e rinfusa. Va somministrato asciutto prima del pascolo. La quantità va calcolata in ragione di 300-400 g per ogni litro di latte prodotto nella giornata.

VL29 VACCHE IN LATTAZIONE

VL29 VACCHE IN LATTAZIONE

Mangime completo per vacche in lattazione

Disponibile in sacchi da 25 Kg e rinfusa. Si somministra alle bovine in lattazione in ragione di 1 Kg ogni 3-4 litri di latte prodotto, unitamente a fieno di buona qualità.